Bando Intercultura

Evento conclusivo del programma "Il cilindro di Ciro"

Nella Giornata mondiale contro ogni forma discriminazione razziale

Cultura
Barletta lunedì 20 marzo 2017
di La Redazione
Locandina Cilindro di Ciro
Locandina Cilindro di Ciro © nc

Il 21 marzo, in occasione della Giornata mondiale contro ogni forma discriminazione razziale, la Sala Rossa del Castello Svevo di Barletta ospiterà l’evento conclusivo del programma di sensibilizzazione sui diritti universali "IL CILINDRO DI CIRO", partito il 10 dicembre 2016 in occasione della Giornata mondiale dei diritti umani.

Il programma, giunto alla sua quarta edizione, è promosso dall'Associazione Home & Homme, dall’Associazione per i Diritti Umani e la Tolleranza Onlus e dall'Associazione Genitori figli disabili, in collaborazione con il Westminster College di Barletta e la libreria Einaudi; media-patner Amica 9 tv.

Fra i seguitissimi eventi che hanno segnato questi ultimi tre mesi, una mostra sui 30 diritti umani, presso la galleria del Teatro Curci a Barletta, arricchita da fotografie di guerra curate dal presidente del FIOF Ruggiero Di Benedetto, e una serie di conferenze nelle scuole tenute ad oltre 1.200 studenti da Mary Tuosto (responsabile della sede pugliese dell’Ass. Diritti Umani e Tolleranza) e Badr Fakhouri (Presidente dell’Ass. Home & Homme ed Eroe per i Diritti Umani 2016), ideatori e organizzatori dell’intero progetto, che hanno presentato un bando aperto a tutti gli studenti dal titolo "IL DONO DELL'INTERCULTURA".

L’evento del 21 marzo, patrocinato dalla Regione Puglia e dal Comune di Barletta, si aprirà con i saluti del Sindaco della cittadina pugliese, Pasquale Cascella, e di Ruggiero Mennea, Presidente del Comitato regionale permanente Protezione Civile. Seguiranno gli interventi di due fotografi di guerra: Antonio Gibotta, Premio World Press 2017 e Danilo Balducci, i quali cureranno la mostra fotografica con l’obiettivo di sensibilizzare l'opinione pubblica al dramma della guerra e dell'immigrazione; sarà la volta di Luca Fortunato responsabile della comunità di prima accoglienza “La capanna di Betlemme” a Chieti, del gruppo “Papa Giovanni XXIII” fondata da Don Oreste Benzi. E proprio a Luca Fortunato è dedicato il 4° bando del concorso “Il dono dell’Intercultura”, i cui vincitori saranno premiati nel corso della serata.

Ad allietare la serata la splendida voce della soprano Anna Maria Stella Pansini, accompagnata dal maestro Antonio Piccialli, artisti di fama internazionale che si esibiranno in arie tratte da Opere liriche famose come Tosca e Turandot.

La cittadinanza è invitata, l’ingresso è gratuito.

 

 

Lascia il tuo commento
commenti
Le più commentate
Le più lette