I commenti

Vandali contro la lapide per le vittime delle foibe, Cascella: «Offesa per tutta la città»

Per il secondo anno consecutivo, un gesto vile nel giorno del ricordo dei massacri

Cronaca
Barletta martedì 13 febbraio 2018
di La Redazione
La lapide sulle foibe in via Manfredi
La lapide sulle foibe in via Manfredi © nc

"E’ una offesa a tutta la città, il vergognoso atto vandalico che si è ripetuto, per il secondo anno consecutivo, alla lapide che in via Manfredi ricorda il 10 febbraio, giornata dedicata alla memoria delle vittime delle foibe e del dramma dell’esodo forzato dalla Dalmazia e dall’Istria al culmine della Seconda Guerra mondiale. Quella stele è dedicata all’ospitalità che Barletta offrì nella ex caserma “Stennio” agli esuli in cerca di pace, libertà e democrazia, a testimonianza di un legame con l’identità storica della città che niente e nessuno potrà mai scalfire". Così il sindaco Pasquale Cascella ha commentato il vile atto.

“Ci troviamo davanti all’ennesimo tentativo di sminuire e rinnegare la tragedia che colpì il nostro popolo. Dopo il danneggiamento della targa avvenuto l’anno scorso, quest'anno hanno apposto sulla superficie della stessa un foglio adesivo riportante falsità storiche inerenti il massacro delle foibe, danneggiando tra l'altro la Corona commemorativa, deposta da CasaPound Barletta venerdi scorso, ed un mazzo di fiori deposto da qualche anonimo concittadino.Il tutto in pieno stile infame ed antifascista durante il buio della notte.", si legge nella nota diffusa da CasaPound.

“Chiediamo alle istituzioni una ferma condanna del gesto - conclude la nota - nel rispetto della memoria dei nostri connazionali che preferirono morire piuttosto che rinnegare la loro italianità. Istituzioni tra l'altro "colpevoli" di essersi "dimenticati" di apporre la DOVUTA corona commemorativa istituzionale per tale immane tragedia".

Lascia il tuo commento
commenti