Da Palazzo di Città

Scuole, arriva il fascicolo del fabbricato

​Un team di cinque professionisti del Collegio provinciale geometri si occuperà della raccolta e accorpamento in un unico fascicolo integrato di tutte le informazioni tecnico-amministrative riferite a ogni edificio comunale

Cronaca
Barletta domenica 12 novembre 2017
di La Redazione
Scuola
Scuola © nc

Un team di cinque professionisti del Collegio provinciale geometri si occuperà della raccolta, sistematizzazione e accorpamento in un unico fascicolo integrato, di tutte le informazioni tecnico-amministrative riferite a ogni edificio scolastico comunale, la cui consultazione e aggiornamento sarà consentita in modo telematico e trasversale a tutti gli uffici comunali abilitati, ognuno per le attività di propria competenza. I tecnici, abilitati alla valorizzazione online del patrimonio immobiliare (VOL) sono stati designati dal Collegio provinciale dei geometri e geometri laureati della Provincia di Barletta Andria Trani, a seguito dell’incarico ricevuto dall’Amministrazione comunale sulla base della convenzione, sottoscritta nel 2015, volta ad attivare collaborazioni riguardanti attività di valorizzazione e sviluppo del patrimonio immobiliare, tra cui le operazioni di censimento e catalogazione. Con questa scelta si dà seguito all’impegno assunto dall’Amministrazione per sostenere le attività di regolarizzazione documentale, monitoraggio, pianificazione e tracciabilità degli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria di tipo edilizio e impiantistico, nonché mappatura degli spazi funzionali alle attività scolastiche per un più adeguato dimensionamento della rete scolastica.

Le attività tecniche che i professionisti eseguiranno in questa prima fase prevedono la raccolta, in un unico fascicolo cartaceo del fabbricato riferito a ciascuno dei venticinque edifici scolastici comunali, della documentazione tecnico-amministrativa esistente nell’ente (coordinate catastali, titoli di proprietà corrente e storici, anno di costruzione, progetto tecnico, certificazioni esistenti, interventi di trasformazione, stato di consistenza, situazione e tipologia impianti installati, convenzioni in essere per il loro utilizzo, soggetto occupante, livelli di manutenzione ordinaria assicurati, fabbisogni di manutenzione straordinaria ecc.) e la successiva “dematerializzazione” di ciascuno di essi in una cartella elettronica che sarà fruibile dai settori competenti per tutti gli interventi che si dovranno rendere necessari per la salvaguardia del patrimonio scolastico cittadino.

Lascia il tuo commento
commenti
Le più commentate
Le più lette