Il commento

ASL BT, perplessità dell'Ordine dei Medici sulla nomina di Antonelli

“Si auspica pertanto che il Direttore Generale possa opportunamente riconsiderare la decisione assunta"

Cronaca
Barletta sabato 12 agosto 2017
di La Redazione
Asl BT
Asl BT © n.c.

"L'Ordine dei Medici Chirurghi ed Odontoiatri di Barletta Andria Trani, in merito alla nomina del dottor Domenico Antonelli a direttore del DSS n. 3 della ASL BT, esprime perplessità sulla opportunità della scelta effettuata”.

Così il dottor Benedetto Delvecchio, presidente dell'Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri della Provincia di Barletta Andria Trani, in una lettera al direttore Generale ASL BT Ottavio Narracci e all'Assessore Alla Salute e Benessere Sociale Michele Emiliano.

E poi: “Si fa osservare, infatti, che nell'attuale organizzazione dei DSS regionale ed Aziendale è assente una struttura complessa di cure primarie con relativa autonomia gestionale idonea a gestire le problematiche di pertinenza medica delle cure primarie. Ciò comporta che il Direttore del Distretto, ad oggi, sia chiamato in causa direttamente in tutti gli ambiti di competenza distrettuale. Si fa notare che una quota parte fondamentale dei compiti del Direttore di Distretto è costituita da competenze attinenti le cure mediche primarie, le cure mediche specialistiche, l'assistenza farmaceutica, l'assistenza sanitaria domiciliare, l'integrazione ospedale territorio, l'ambito socio sanitario”.

Il presidente Delvecchio precisa che: “allo scrivente risulta che l'esperienza e le competenze del direttore designato non contemplino i settori succitati in quanto limitati al coordinamento di personale coinvolto in processi di assistenza di un numero definito di pazienti cronici in carico ai medici di medicina generale e in ambiti territoriali limitati della ASL, nè appare soddisfi i requisiti richiesti dall’articolo tre del bando di partecipazione all’avviso pubblico relativo all’incarico. Risulta inoltre allo scrivente che nell'elenco degli idonei a ricoprire il ruolo in oggetto figuravano professionalità con ampia e comprovata esperienza maturata in ambito distrettuale”.

La conclusione del presidente Delvecchio: “Si auspica pertanto che alla luce delle suddette osservazioni il Direttore Generale possa opportunamente riconsiderare la decisione assunta”.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • mister no ha scritto il 14 agosto 2017 alle 14:49 :

    la pagellina dei medicii la fara un infermiere? Rispondi a mister no

Le più commentate
Le più lette