Barletta - mercoledì 11 gennaio 2017 Cronaca

Il fatto di cronaca

Scippa la borsa a una donna in via Canosa, arrestato

L'episodio è avvenuto alcuni giorni fa

Carabinieri © nc
di La Redazione

Il 2 gennaio 2017, verso le ore 20,40, i militari della Compagnia Carabinieri di Barletta  sono  intervenuti  in via Canosa dove qualche minuto prima si
era verificato uno scippo ai danni di una donna.  Dopo aver acquisito dalla vittima  tutte le notizie utili ai fini dell’individuazione dell’autore, che nel frattempo  era fuggito a bordo di una bici,  la pattuglia del radiomobile  si è dapprima sincerata delle condizioni della vittima, una cittadina barlettana che da tempo risiede all’estero, poi ha avviato immediatamente le ricerche  del soggetto.

Dopo aver attraversato tutta l’adiacente via Galvani, circa 100 metri distante  dal luogo dello scippo, i militari hanno notato il P.A., 40enne barlettano già noto alle Forze dell’Ordine, sottoposto alla sorveglianza speciale, che nel momento in cui è stato sorpreso dagli operanti indossava i medesimi capi d’abbigliamento descritti poco prima dalla donna. Dopo una perquisizione personale gli operanti hanno rinvenuto all’interno del giubbotto l’intera refurtiva composta da due cellulari ed un portafogli, documenti vari, tra cui le carte di credito, mentre a circa 20 metri, poco più distante, sotto una macchina, è stata recuperata la borsa della vittima. Il soggetto, dopo le formalità di rito su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, è stato condotto presso la Casa Circondariale di Trani.

Lascia il tuo commento
La pubblicazione dei commenti deve rispettare alcune Regole di buon costume e rispetto nei confronti degli altri
Clicca qui per maggiori dettagli
Commenta
  • Violano la legge sulla stampa
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Sono scritti in chiave denigratoria
  • Contengono offese alle istituzioni o alla religione di qualunque fede
  • Incitano alla violenza e alla commissione di reati
  • Contengono messaggi di razzismo o di ogni apologia dell’inferiorità o superiorità di una razza, popolo o cultura rispetto ad altre
  • Contengono messaggi osceni o link a siti vietati ai minori
  • Includono materiale coperto da copyright e violano le leggi sul diritto d’autore
  • Contengono messaggi pubblicitari, promozionali, catene di S. Antonio e segnalazioni di indirizzi di siti web non inerenti agli argomenti trattati
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono.
Chiudi Non visualizzare di nuovo