Con il capo del dipartimento nazionale della Protezione civile, Angelo Borrelli

Protezione civile, a Barletta convegno nazionale per discutere del nuovo codice

Il convegno in programma domani a Barletta su ‘Il nuovo codice della Protezione civile’ è il più importante incontro che si tiene in Puglia dopo l’approvazione della legge sulla riforma nazionale del settore

Attualità
Barletta martedì 17 aprile 2018
di La Redazione
Protezione Civile
Protezione Civile © @web

“Il convegno in programma domani a Barletta su ‘Il nuovo codice della Protezione civile’ è il più importante incontro che si tiene in Puglia dopo l’approvazione della legge sulla riforma nazionale del settore. Protagonisti saranno i sindaci, chiamati ad attuare la riorganizzazione della Protezione civile a partire dai loro comuni”. E’ quanto dichiara il consigliere regionale Ruggiero Mennea, presidente del comitato permanente della Protezione civile Puglia, alla vigilia del convegno su “Il nuovo codice della Protezione civile”, in programma a partire dalle 9.30 del 18 aprile nel Teatro Curci di Barletta, organizzato dalla sezione Protezione civile della Regione Puglia, in accordo con l’assessore Antonio Nunziante.

Il codice della Protezione civile, nato con il decreto legislativo 1/2018, raccoglie, coordina e semplifica le numerose disposizioni sparse in diversi provvedimenti, a partire dall'istituzione del servizio nazionale avvenuto con la legge 255/1992 e la successiva 100/2012.

Il convegno è organizzato in una sessione mattutina (dalle ore 9.30 alle 13.30) e in una pomeridiana (dalle 15 alle 17) e vedrà la partecipazione, tra gli altri, del capo del dipartimento nazionale della Protezione civile, Angelo Borrelli, e dell’ex capo Fabrizio Curcio, ora in servizio alla Presidenza del Consiglio dei ministri.

“Il mio invito – prosegue Mennea - è quello di partecipare in maniera massiccia, perché la protezione civile sarà la materia sulla quale dovranno confrontarsi le pubbliche amministrazioni nel prossimo futuro. Accanto a questo, auspico l’impegno di tutti a diffondere la cultura della prevenzione, a cominciare dalle scuole. E’ tutta la comunità che deve essere pronta e normata quando dovesse presentarsi un evento calamitoso. Da questo momento – sottolinea - partirà un’attività di investimento e di coordinamento della protezione civile pugliese, su tutte le amministrazioni pubbliche, nel campo della prevenzione e della formazione. Parte – conclude il presidente del comitato - una nuova era per la Protezione civile nazionale e pugliese”.

Lascia il tuo commento
commenti