La nota

Social Taxi, l'Unitalsi replica: «Il servizio è a disposizione»

La risposta del presidente Unitalsi Barletta, Ruggiero Morelli, alla denuncia dell'associazione Barletta Azione 360°

Attualità
Barletta domenica 24 dicembre 2017
di La Redazione
Social Taxi
Social Taxi © nc

Chiamata in causa dall'associazione Barletta Azione 360° in merito al servizio di trasporto per disabili e anziani denominato Social Taxi, la locale sezione dell'Unitalsi di Barletta replica a quanto denunciato con una nota a firma del presidente Ruggiero Morelli.

"Gentile redazione di Barlettalive,

le scrivo in risposta all’articolo pubblicato a proposito del Taxi Sociale affidato all’Unitalsi di Barletta. Mi dispiace molto vedermi attribuite frasi che io non ho mai detto, quali quelle che negano l’esistenza del servizio e che il servizio mai sarà attivato. Niente di più falso. Da più di 70 anni, a Barletta l’Unitalsi è sempre stata accanto alle persone con disabilità, agli ultimi e agli emarginati, a quelli “dimenticati” a casa. Grazie all’impegno dei nostri volontari, tutte queste persone hanno la possibilità di uscire ed incontrarsi, di tessere relazioni sociali, di integrarsi e sentirsi parte attiva del tessuto cittadino.

Le do una notizia: ancor prima di ricevere in comodato d’uso il pulmino attrezzato per il trasporto disabili, il cosiddetto Taxi Sociale, l’Unitalsi di Barletta è sempre stata a disposizione di quanti avessero bisogno di essere accompagnati con i nostri mezzi, perché altrimenti impossibilitati a farlo. E tutto questo in maniera gratuita.

Chiariamo anche un altro punto: il pulmino non ci è stato dato dall’Amministrazione Comunale (che ha solo patrocinato la raccolta fondi), ma ci è stato affidato direttamente dalla società che ha gestito la raccolta fondi e promosso l’iniziativa. Riporto testualmente quali sono gli scopi del progetto: “ Il PROGETTO MUOVIAMOCI INSIEME si propone di fornire GRATUITAMENTE a ENTI Pubblici o Privati, automezzi da destinare alla mobilità di persone disabili, anziane, o bisognose in genere. Il progetto si rivolge a tutti gli ENTI che svolgono attività sociali e necessitano di un mezzo per il trasporto dei loro Assistiti siano essi portatori di disabilità o anziani.” Quindi non vedo cosa ci sia di strano nell’utilizzo del mezzo per il trasporto dei nostri assistiti (l’uso privato, che tanto privato non è).

In ogni caso, ribadisco che l’Unitalsi Barletta è aperta a tutta la cittadinanza, ed il Taxi Sociale è a disposizione di qualunque persona ne avesse bisogno, con le seguenti modalità:

  1. Il servizio di taxi sociale è rivolto a persone diversamente abili e/o uomini e donne con età superiore ai 70 anni o che vivono in una condizione di parziale o totale assenza della rete familiare.
  2. L’utente che ha bisogno dell’accompagnamento dovrà chiamare il numero 327 1819508 con almeno due giorni in anticipo per decidere il momento in cui avrà bisogno di spostarsi per raggiungere le strutture sanitarie o socio educative di interesse.

Mi auguro, a questo punto, di aver chiarito la questione una volta per tutte, e di aver fornito tutte le indicazioni necessarie.

Buon Natale a tutti".


Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Ruotolo maurizio ha scritto il 24 dicembre 2017 alle 20:09 :

    Quante cazzateeeeee....e dove vi chiamavano x il servizio?con la telepatia .sei proprio un pinocchio.chissá tutti questi anni che fine hanno fatto tutti i skldi che avete avuto........stareo proprio a vedere. Rispondi a Ruotolo maurizio