Regione

No al deposito nazionale rifiuti radioattivi. Santorsola: «Nessuna decisione sulla nostra testa»

L'assessore all'Ambiente della Regione Puglia, Santorsola, nell'intervento ad Altamura si è detto pronto a tutelare la nostra terra

Politica
Barletta venerdì 15 gennaio 2016
di Redazione
Mimmo Santorsola © n.c.

“Saremo al fianco dei territori, non potremo che esserlo per far valere le ragioni di una indisponibilità ad accogliere il deposito nazionale di rifiuti radioattivi basata non su una astratta sindrome Nimby, ma su dati di fatto, su elementi tecnici chiari ed inoppugnabili. La mia presenza al consiglio comunale congiunto che si tiene oggi ad Altamura su questo tema vuol testimoniare la presenza e la vicinanza di tutto il governo regionale alle comunità che temono decisioni arbitrarie a livello nazionale”.

Così l’Assessore alla Qualità dell’Ambiente della Regione Puglia, Domenico Santorsola, nel suo intervento ad Altamura.

“Come nel caso delle ricerche petrolifere e della TAP il governo a guida del presidente Emiliano non intende arretrare e neppure sembrare remissivo rispetto a decisioni che non condivide e che piombano sulla testa della Puglia senza tener conto di legittime aspirazioni territoriali, scelte strategiche delle amministrazioni locali e dati tecnici. Saremo fermi – prosegue Santorsola – nel presentare le nostre ragioni, valuteremo su base tecnica eventuali scelte localizzative che dovessero interessare il nostro territorio e ci batteremo per tutelare la nostra terra che già tanto ha dato al paese in termini di pressione ambientale”.
 

Lascia il tuo commento
Le più commentate
Le più lette