Indagini della Forestale

Discarica abusiva in periferia, quattro denunce. Zozzoni smascherati dalle telecamere nascoste

Sequestrata un’area di circa 3.500 metri quadri

Cronaca
Barletta lunedì 25 gennaio 2016
di La Redazione
Cittadini filmati dalla Forestale mentre scaricano rifiuti nella discarica abusiva © n.c.

Quattro persone denunciate per discarica abusiva e combustione illecita di rifiuti, un’area di circa 3.500 metri quadri posta sotto sequestro e diverse sanzioni amministrative contestate: è il risultato di un mese e mezzo di attività di monitoraggio svolta a Barletta dagli agenti del Corpo Forestale dello Stato di Canosa di Puglia.

Appostamenti mirati e l’ausilio di strumenti di foto-videoregistrazione occultati nelle zone più a rischio hanno permesso di smascherare gli zozzoni.

Il servizio, mirato a contrastare il fenomeno delle discariche abusive e della combustione illecita di rifiuti nelle aree periferiche della città, ha consentito di individuare diverse zone utilizzate abitualmente per l’abbandono e lo smaltimento illecito di rifiuti, sia urbani sia speciali, e divenute delle vere e proprie discariche abusive a cielo aperto.

In molti casi, i filmati hanno consentito di risalire ai responsabili degli atti illeciti che sono stati rintracciati e, a seconda dei casi, sanzionati amministrativamente o denunciati.

Le indagini della Forestale hanno inoltre portato ad accertare in flagranza diverse ipotesi di combustione illecita di rifiuti; in molti casi si trattava di aziende agricole che smaltivano i residui vegetali ed i rifiuti prodotti dall’azienda stessa.

La stessa attività di prevenzione e repressione del fenomeno proseguirà anche in altri comuni della Bat, a testimoniare l'impegno della Forestale nel contrasto dei reati ambientali. Nonostante questo, il corpo sarà smantellato per volere del governo Renzi.
 

Lascia il tuo commento
I commenti degli utenti
  • salvatorde delcuratolo ha scritto il 25 gennaio 2016 alle 18:32 :

    era ora che questa gente incivile venisse immortalata,,,,,,,,,,,,,,,,,ora sarei curioso di conoscere le loro giustificazione, ammesso e non concesso che abbiano il coraggio di giustificare la loro inciviltà Rispondi a salvatorde delcuratolo

Le più commentate
Le più lette