Barletta - lunedì 04 gennaio 2016 Cronaca

Il fermo

Controllo termina con’aggressione, arrestata commerciante cinese

Una 50enne si è rifiutata di dare informazioni e ha colpito con un calcio un agente. Adesso è in carcere

Controlli di Polizia © n.c.
di La Redazione

Dovrà rispondere di violenza, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale Dong Mei Chen, una cinese 50enne arrestata dalla Polizia nella tarda mattinata di ieri a Barletta.

La straniera è titolare di un negozio di abbigliamento, visitato ieri dai poliziotti per una notifica a carico di una connazionale.

Gli agenti hanno chiesto informazioni sulla donna, una 40enne, ma la Chen ha risposto con un atteggiamento omertoso e risposte in cinese, sebbene comprenda la lingua italiana. Le sono stati, dunque, chiesti i documenti, ma la ha mostrato segni di insofferenza, fino a rifiutarsi di fornire le proprie generalità, assumendo un atteggiamento ostile. 

Inevitabile il trasferimento nell'auto di servizio, ma qui la cinese si è dimenata e ha colpito con un calcio la mano di un agente. Giunta finalmente in commissariato, sono scattati i rilievi fotografici, utili a stabilire le generalità della donna.

La straniera, su richiesta della Procura di Trani, è stata rinchiusa in carcere.

Il poliziotto colpito ne avrà per dieci giorni.
 

Lascia il tuo commento
La pubblicazione dei commenti deve rispettare alcune Regole di buon costume e rispetto nei confronti degli altri
Clicca qui per maggiori dettagli
Commenta
  • Violano la legge sulla stampa
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Sono scritti in chiave denigratoria
  • Contengono offese alle istituzioni o alla religione di qualunque fede
  • Incitano alla violenza e alla commissione di reati
  • Contengono messaggi di razzismo o di ogni apologia dell’inferiorità o superiorità di una razza, popolo o cultura rispetto ad altre
  • Contengono messaggi osceni o link a siti vietati ai minori
  • Includono materiale coperto da copyright e violano le leggi sul diritto d’autore
  • Contengono messaggi pubblicitari, promozionali, catene di S. Antonio e segnalazioni di indirizzi di siti web non inerenti agli argomenti trattati
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono.
Chiudi Non visualizzare di nuovo