giovedì 02 maggio 2013 Cronaca
Il fatto

Il M5Stelle lancia l’autocostruzione edile. “E’in ritardo, Puglia modello legislativo”

L'intervento di Fabio Lattanzio dell'associazione "Fraternità per il diritto alla casa"

Segnala questa notizia ai tuoi amici con una email
A:
Da:
Messaggio:
Casa in autocostruzione
- Casa in autocostruzione © n.c.

"Apprendiamo che il movimento “5 stelle – Beppe Grillo” grazie ha suggerimenti che arrivano di diversi territori, uno di questi il gruppo regione presente in Emilia Romagna sta per presentare una proposta sul tema dell’autocostruzione edile in Parlamento".

A parlare è Fabio Lattanizo dell'associazione barlettana "Fraternità per il diritto alla casa. "Siamo molto soddisfatti - dice - nel leggere che l’azione emiliana è molto simile a quanto fatto in Puglia grazie al lavoro della nostra associazione. Infatti nell’interrogazione presentata dai grillini emiliani si parla della necessità di dotarsi di linee guida e di farlo attraverso un ampio percorso di partecipazione dal basso con le famiglie e le associazioni che operano e promuovono l’autocostruzione edile. Esattamente quanto fanno negli anni scorsi in Puglia con la collaborazione tra la nostra associazione e l’assessorato all’urbanistica della regione Puglia. Lo stesso testo legislativo parla infatti dell’azione svolta della “fraternità per il diritto alla casa”

 

Inoltre "siamo altrettanto positivamente colpiti dal fatto che i parlamentari '5 stelle' emiliani vogliano portare l’autocostruzione edile nella legislazione italiana , valutando il nostro metodo di lavoro che ha portato alla legge pugliese come un buon metodo". Ma "entiamo il dovere di ricordare - continua Lattanzio - che in passato l’On Michele Bordo di Manfredonia (Pd) ha presentato una proposta di legge (rimasta tale) sull’argomento. Testo che potrebbe essere un buon punto di partenza  per l’approvazione di una legge per garantire il diritto alla casa attraverso questo strumento".

"Il lavoro svolto in Puglia per l’autocostruzione è un buon lavoro, viene valutato come esempio anche da schieramenti politici diversi". Invece "ci rammarica - conclude Lattanzio - che in Puglia ed in particolare a Barletta, dove troppi amministratori in passato hanno intrapreso una gara per aggiudicarsi il merito di tale lavoro, non abbiano mai provveduto alla approvazione e pubblicazione di provvedimenti per avere il primo cantiere sperimentale pugliese".  

Commenta la notizia

Non verranno convalidati i commenti che:

  • Violano la legge sulla stampa
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Sono scritti in chiave denigratoria
  • Contengono offese alle istituzioni o alla religione di qualunque fede
  • Incitano alla violenza e alla commissione di reati
  • Contengono messaggi di razzismo o di ogni apologia dell’inferiorità o superiorità di una razza, popolo o cultura rispetto ad altre
  • Contengono messaggi osceni o link a siti vietati ai minori
  • Includono materiale coperto da copyright e violano le leggi sul diritto d’autore
  • Contengono messaggi pubblicitari, promozionali, catene di S. Antonio e segnalazioni di indirizzi di siti web non inerenti agli argomenti trattati
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono.
{ "items": [{ "data_inizio": "2014/05/05", "data_fine": "2014/05/20", "immagine": "http://livenetwork.blob.core.windows.net/skinoverlay/Barletta/cornice/img/cumira.jpg", "href_immagine": "http://www.cumiraviaggi.it/prenota-vacanza.html", "attivo":"si", "colore_sfondo":"#fff", "top":"150" }] }